lunedì 8 ottobre 2007

"GI" di Grafico | e la professione?




Damiano Falchetti (Draft primo sito italiano dedicato alla grafica pubblicitaria) afferma:"Diventare grafico con la G maiuscola non è un percorso breve e tantomeno semplice come molti pensano, tuttavia molti sono quelli che aprendo Photoshop si credono professionisti della comunicazione visiva.
La verità la sappiamo tutti dove sta, oltre alla creatività che ognuno porta con sé più o meno innata, questa professione necessita di conoscenze che esulano dal saper utilizzare un singolo programma di fotoritocco..."

Questo suo pensiero si sposa perfettamente con il mio punto di vista, ogni giorno conoscenza e professionalità deve scontrarsi con l'improvvisazione, grazie anche alla tecnologia "facile" di cui disponiamo.
Chiunque, dotato di un po' di senso estetico (chiedo ALMENO quello!...Ma la realtà smentisce le mie parole) può dare il biglietto da visita con riportato "professione grafico" e la differenza data dalla conoscenza della materia diventa davvero sensibile e nemmeno evidenziata dal prezzo...qual'ora lo fosse, si sa già chi ne farà le spese. (Menomale che questa è la realtà ma non una regola).
Ad innescare questo sistema sono state, a mio avviso, proprio le agenzie publicitarie, con annunci di ricerca per grafici che sappiano usare questo o quel programma (dipeso anche dallo standard del momento), pur sapendo che ormai chi del mestiere conosce almeno un programma di grafica vettoriale, uno di fotoritocco, un editor, uno o più CSM e qualche linguaggio di programmazione. In tal senso siamo difronte sicuramente a menti elastiche e qualsiasi programma oggi non ha più molti misteri ed è facilmente assimilabile, quindi non ritengo sia questa ne una peculiarità tantomeno garanzia di competenza; il bagaglio e la professionalità che fanno parte del mestiere di grafico vanno ben oltre e non sono cose che scopriamo di avere un mattino ma sono frutto di anni di studio ed esperienze.

Voglio riportare anche io il titolo di libri di testo utili, se non fondamentali, per la conoscenza del mestiere di grafico, testi che trattano temi da me affrontati, al liceo come materia specifica e come argomento d'esame all'università, temi affrontati e da affrontare per arricchimento della materia e temi che affronto e affronterò per costruttiva curiosità...Spero sia utile!

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE GRAFICA LICEI ARTISTICI

TECNICHE DEL LINGUAGGIO VISIVO E COMPUTER GRAFICA

GRAFICA, IMPAGINAZIONE, STAMPA

MANUALE DI STORIA DELLA GRAFICA E DELLA STAMPA

TECNOLOGIA GRAFICA

FONDAMENTI DI GRAFICA

NUOVO MANUALE DEL GRAFICO (IL)

GUIDA ALLA PROGETTAZIONE GRAFICA DEL PRODOTTO EDITORIALE

GRAFICA TRA MARKETING E PROGETTO (LA)

TECNICA
FOTOGRAFICA E PUBBLICITA’

INTRODUZIONE ALLA GRAFICA

GRAFICA PUBBLICITARIA DIGITALE

PROGETTAZIONE GRAFICA – LE REGOLE DELLA COMUNICAZIONE VISIVA TRA DESIGN E ADVERTISING

Non sono certo tutti qui, sono ancora molti i testi che devo spulciare...ma chi ben comincia è a metà dell'opera!

Quindi il consiglio, come per qualsiasi altra attività di comunicazione, è: studiare e ri-studiare, aggiornarsi sempre, non ritenersi mai arrivati...è un mondo in continuo fermento e lo stesso dev'essere per le nostre menti...e soprattutto osservare e assorbire tutto. Ovviamente è richiesto l'uso del computer e la conoscenza di programmi di grafica! ;O)

Roberta Voiglio

2 commenti:

AAA Copywriter ha detto...

Ne so qualcosa. Molto spesso i clienti mi impongono lavori di grafica che sono coscientemente non in grado fare, e ricorro alle amiche! :)

Alex

enjob.rv ha detto...

Ma tu ne hai già abbastanza del tuo! :P sei un Copy con i baffi e ti sei sudato la professione.....