lunedì 7 aprile 2008

THREAD | Grafica e Comunicazione di Massa - Qual'è il miglior metodo per rendere un prodotto accattivante?

Nel gruppo GRAFICA E COMUNICAZIONE DI MASSA la domanda è stata questa:

Qual'è il miglior metodo per rendere un prodotto accattivante?
Quali scelte effettuare nel messaggio e nella grafica.

Di getto mi è venuto da dire: "...una linea che segua la moda visiva del momento ma fuori dagli schemi per un particolare!...Questo perchè le "mode" servono ad identificarsi ma "il particolare" deve rivelare una personalità ben definita e unica..." (...magari riflettendoci cambio idea!)

Prendiamo ad esempio il web: a livello grafico si sono sempre seguite le tendenze, oggi più che mai con il web 2.0 queste tendenze dettano legge perchè visivamente funzionano e sono belle; quindi vediamo template e siti web costruiti ad arte e a loro modo accattivanti, vedi bottoni molto grossi effetto plastica, giochi di sfumature, immagini riflesse, giochi di sfondo per mantenere i contenuti sobri ed "accessibili"...bene, tutto questo se preso così com'è, come spesso capita per altro, rischia di uniformare e rendere i siti tra loro molto simili...allora la diversità va scovata, cercata e molto spesso non la si trova perchè la grafica gioca d'impatto e questo è dato dall'insieme e allo stesso momento da qualcosa che ti colpisce...subito!

Lo stesso vale per il messaggio che si deve dare, molto spesso i grandi pubblicitari, e non, giocano su campagne o slogan che si sono rivelati vincenti, ma se riescono nonostante il "già visto" a rinnovare il messaggio e farlo loro magari inserendo qualcosa che il pubblico non si aspetta, ecco che il successo può rivelarsi pari al primo.....

Voi che ne pensate?

7 commenti:

Our & Your Marketing ha detto...

a parer mio un prodotto non si può rendere accattivante. Cosa intendo dire...accattivante si nasce o ci si diventa?? Secondo me si nasce...Ecco che ritorno alla prima affermazione...non si può rendere accattivante un qualcosa che non ha un DNA accattivante. Riflettiamoci un pò...

Roberta ha detto...

Bella riflessione!...quindi piuttosto che cercare di renderlo accattivante provare ad evidenziare altre caratteristiche e che oltretutto rendano meno importante il fatto che non ha quel tipo di DNA!...bella partenza...

Our & Your Marketing ha detto...

Roberta non mi hai capito...non dico di evidenziare i caratteri scadenti del prodotto. Ho solo detto che rendere accattivante una cosa che non lo è per natura è molto complicato, se non impossibile. Come renderesti accattivante un panino al latte?? Gli disegni qualcosa sopra?? Lo confezioni in modo particolare?? La gente si rende conto che è sempre un panino al latte...

roberta ha detto...

Non ci siamo capiti decisamente allora...
Partiamo intanto dal presupposto che "accattivante" non è una condicio sine qua non, giustamente come dici tu o lo si è o non lo si è...bene! Questo non vuol dire che non ci siano in gioco altre qualità su cui giocare, anzi...ed è su queste che si punterà evidenziandole. Se rileggi bene le mie parole non ho mai detto ..."evidenziare i caratteri scadenti"...semplicemente punare i riflettori su altre caratteristiche. Per il nostro banalissimo panino al latte si potrebbe puntare sulla qualità del latte o sulla fragranza del pane...no?

paolo ha detto...

MC Donald ad esempio sa rendere accattivanti anche dei semplici panini, proprio attarverso la loro promozione pubblicitaria, il messaggio e il packaging. Pur restando semplici panini. (meno sani per altro di quello al latte! Ma questa è un'altra storia)

AAA Copywriter ha detto...

Voglio essere, come sempre, la voce fuori dal coro. Per me non è la grafica a rendere interessante un progetto Web, ma i contenuti. Certo, la grafica ha il suo bel peso, ma solo se è funzionale allo scopo, come i contenuti, d'altronde. Per me un progetto deve essere personale, originale, coinvolgente, e il risultato è in finzione del mix usato.

Alex

paolo ha detto...

Non credo si stesse parlando propriamente di grafica, quanto di un insieme di un processo che possa rendere il prodotto interessante